Rottura legamento crociato anteriore

Esistono studi scientifici che analizzano l’imprevedibilità e la possibilità di rotture al legamento crociato anteriore (RLCA).

Queste pubblicazioni prendono in esame anche possibili nuove lesioni al neolegamento appena operato ed anche una rottura al legamento crociato anteriore (LCA) controlaterale.

In molti casi il rientro alla pratica sportiva agli stessi ritmi precedenti all’infortunio non è più cosi tanto alta come si pensava nei primi anni 2000, ma si attesta attorno al 65%.

 

Walden et al. nel suo studio prospettico, ha seguito negli anni tra il 2001 ed il 2015, 78 clubs professionistici monitorandone i giocatori infortunati di RLCA fino al loro rientro alla pratica sportiva e controllandoli nuovamente anche 3 anni dopo il loro recupero.

Lo studio riporta n. 157 RLCA delle quali n. 140 totali e n. 17 parziali.

Si sono registrate anche n. 5 nuove rotture ancor prima di terminare la riabilitazione da RLCA ed anche n. 4 RLCA al controlaterale.

Il periodo di sospensione è stato di 6,6 mesi ed il ritorno alle gare ufficiali è stato di 7.4 mesi.

 

Wiggins et al. attraverso una revisione con meta analisi, dimostra che dopo una RLCA in giovani che riprendono l’attività ad alto livello, il rischio di recidività è piuttosto alto (7%) insieme anche a quello per una lesione al controlaterale (8%).

Gli autori rivelano ulteriormente che la giovane età (meno di 25 aa) è un fattore che purtroppo fa innalzare al 25% la possibilità di avere un nuovo importante infortunio (per un atleta su quattro presi in esame) dopo essere tornato all’attività sportiva agonistica.

 

In una revisione sistematica con meta analisi di Lai CC, Arden CL, Feller JA, Webster KE, sono stati presi in esame 24 studi che includevano 1272 atleti professionisti con RLCA con l’obiettivo primario di determinare la percentuale di ritorno all’attività agonistica e secondariamente anche il tempo impiegatoci.

Il ritorno allo sport (RAS) è stato dell’83% ed il dato più significativo anche in questa analisi è stato il tempo in cui gli atleti hanno ripreso l’agonismo, tra i 6 ed i 13 mesi. Possiamo apprezzare anche la differenziazione tra vari sport che sono stati presi in esame:

  • Calcio: RAS tra i 6 ed i 10.2 mesi, con una percentuale del 5.6% di ri-rottura,
  • Football Americano: RAS tra gli 8.2 ed i 13 mesi,
  • Rugby: RAS 6 mesi,
  • Basket: RAS tra i 7.8 ed i 9.8 mesi.

 

In questi studi presi in esame, vengono spiegati chiaramente i dati di recupero ed il rientro alla pratica sportiva agonistica per atleti professionistici dopo una RLCA, e come si può ben notare queste evidenze sono ben diverse da quelle che ultimamente purtroppo le testate giornalistiche molto superficialmente scrivono sui propri quotidiani, instillando confusione ed incertezza sui veri tempi di recupero post operatori per LCA.

A completamento di questa riflessione troviamo anche uno studio della Dott.ssa Webster dell’Università di Melbourne, che sviluppando una scala di valutazione (ACL-RSI scale) di 12 domande, misura le emozioni, la confidenza e la paura di infortunarsi negli sportivi pre RAS e ci mostra che esiste anche una importante variabile psicologica che può tardare anche di molto il loro completo recupero.

 

BIBLIOGRAFIA:

Waldén M,  Hagglund M, Magnusson H, Ekstrand J. ACL injuries in men’s professional football: a 15-year prospective study on time trends and return-to-play rates reveals only 65% of players still play at the top level 3 years after ACL rupture. Br J Sports Med. 2016 Jun.

Wiggins AJ, Grandhi RK, Schneider DK, Stanfield D, Webster KE, Myer GD. Riskof Secondary Injury in Younger Athletes After Anterior Cruciate LigamentReconstruction: A Systematic Review and Meta-analysis. Am J Sports Med. 2016Jul.

Lai CC, Ardern CL, Feller JA, Webster KE. Eighty-three per cent of elite athletes return to preinjury sport after anterior cruciate ligament reconstruction: a systematic review with meta-analysis of return to sport rates, graft rupture rates and performance outcomes. Br J Sports Med. 2017 Feb 21.

Ardern CL, Webster KE, Taylor NF, Feller JA. Return to the preinjury level of competitive sport after anterior cruciate ligament reconstruction surgery:two-thirds of patients have not returned by 12 months after surgery. Am J Sports Med. 2011 Mar Webster KE, Feller JA, Lambros C. Development and preliminary validation of a scale to measure the psychological impact of returning to sport followinganterior cruciate ligament reconstruction surgery. Phys Ther Sport. 2008Feb

 

 

CategoryRiabilitazione

© 2018 - Medical Center Misano di Memo Srl - P. IVA 03862010406
D.P.O. Avv. Barbara De Cillis

Informative Privacy e Cookies

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi